30 Novembre 2023

Direzione generale delle Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie (DG CNECT) - Una sfera pubblica europea: una nuova offerta mediatica online per i giovani europei 2023

Contributo

.

Data Inizio

.

Data Scadenza

.

Direzione generale delle Reti di comunicazione

Dopo gli analoghi inviti a presentare proposte del 2020, 2021 e 2022, l’invito arriva alla sua 4 edizione attuando l'azione preparatoria del Parlamento Europeo "Una sfera pubblica europea: una nuova offerta mediatica online per i giovani europei".

L'azione mira a coinvolgere i giovani europei creando spazi online dedicati che raccolgano contenuti giornalistici stimolanti sull'attualità, consentendo loro di confrontare e contrapporre le prospettive nazionali, regionali e locali di tutta Europa, di discutere e scoprire come i loro interessi si colleghino a quelli dei giovani europei di altri Stati membri e alle pertinenti iniziative dell'UE.

L'obiettivo è affrontare temi di rilevanza paneuropea e creare un dibattito aperto, informato e costruttivo sulla vita recente e futura in Europa tra i giovani europei, utilizzando formati innovativi su piattaforme digitali, al fine di creare una maggiore consapevolezza delle visioni e delle realtà europee, dei valori, delle idee e dei processi decisionali europei e contribuire a una società civile più attiva.

I seguenti tipi di attività sono considerati ammissibili:

  • Coordinamento;
  • Produzione giornalistica e distribuzione di contenuti;
  • Organizzazione di eventi giovanili e altre attività di coinvolgimento dei giovani;
  • Creazione e manutenzione di siti web e piattaforme;
  • Pubblicità online (max 10% del totale dei costi diretti ammissibili);
  • Altre azioni di promozione e divulgazione;
  • Azioni volte alla creazione e al miglioramento delle reti, come lo scambio di buone pratiche tra i giornalisti dei media giovanili;
  • Analisi e mappatura delle percezioni dei giovani;
  • Sostegno finanziario a terzi (ad esempio, un concorso per giovani giornalisti o il sostegno a progetti (di organizzazioni mediatiche, giornalisti, ecc.) che forniscono una copertura giornalistica indipendente dell'attualità per i giovani).

In linea con gli obiettivi della call, i candidati devono descrivere il loro approccio per:

  • Selezione dei contenuti: i candidati devono dimostrare una chiara comprensione degli interessi dei giovani in tutte le lingue, aree geografiche e/o gruppi sociali previsti, comprovata da esperienze passate, ricerche documentali e/o sondaggi. Ogni proposta deve cercare di formulare una proposta di valore unica per i gruppi target previsti.
  • Creazione dei contenuti: i candidati devono proporre un processo editoriale transfrontaliero innovativo, descrivendo i flussi editoriali per i giornalisti locali e la supervisione editoriale. La creazione di contenuti deve concentrarsi principalmente su contenuti informativi e dovrebbe collegare i topic di interesse attuale per i giovani alle decisioni istituzionali che li riguardano, riconoscendo opinioni divergenti, in modo da stimolare discussioni e dibattiti vivaci e costruttivi. Le proposte devono creare e selezionare contenuti in almeno cinque lingue europee;
  • Distribuzione dei contenuti: i format prodotti devono rivolgersi ai giovani nelle loro realtà locali, pertanto i candidati devono descrivere come il coordinamento editoriale centrale alimenta i vari canali e/o versioni linguistiche dei loro canali, siti web partner, blog e/o reti di social media;
  • Moderazione delle discussioni: poiché questa azione mira a informare, responsabilizzare e coinvolgere i giovani europei nella loro lingua, i candidati sono invitati a considerare vari modi per facilitare l'interazione. I talk show e le discussioni online possono far parte della strategia di coinvolgimento. Gli eventi possono far parte del progetto se mirano a generare discussioni in modo efficiente dal punto di vista dei costi.

Sono consentite sovvenzioni a terzi, se pertinenti (Cfr. pagg. 8 e 14 del bando).

I progetti devono avere una durata indicativa di 14 mesi.

Beneficiario

Possono partecipare al bando enti pubblici e privati dotati di personalità giuridica stabiliti in uno degli Stati Membri dell’UE (compresi i paesi e i territori d'oltremare (PTOM)).

Nello specifico, le proposte possono essere presentate da uno dei seguenti candidati o da combinazioni di essi:

  • Organizzazioni di media d'informazione;
  • Organizzazioni non profit, comprese le organizzazioni giovanili (private o pubbliche).

Le proposte devono essere presentate da un consorzio di almeno 5 enti provenienti da 5 diversi Stati membri dell'UE. Gli eventuali partner associati sono considerati terzi.

Budget

Dotazione finanziaria complessiva: 9.000.000 Euro

L’importo massimo della sovvenzione dovrebbe essere compreso tra 1.500.000 Euro e 3.200.000 Euro per progetto, ma ciò non preclude la presentazione/selezione di proposte che richiedono importi inferiori.

Quota di cofinanziamento: 80%

Come possiamo aiutarti?

1

CERCHIAMO

TI affianchiamo nella ricerca di strumenti finanziari adeguati ai tuoi programmi di sviluppo e investimento.

2

CURIAMO

Curiamo progettazione e presentazione delle domande di finanziamento, per assicurarci il migliore accesso possibile, alle linee di finanza agevolata.

3

COMPLETIAMO

Ci occupiamo di tutte le fasi di gestione, rendicontazione e monitoraggio finale dei contributi ottenuti, garantendo un servizio completo e personalizzato.

Contatta un Consulente

Contata uno dei nostri professionisti e scopri come possiamo assistere la tua Azienda.
Contattaci
apartmentlicenserocketcrossmenucross-circle