19 Dicembre 2023

CREA (Sezione Trasversale) - Partenariati per il giornalismo: collaborazioni e pluralismo 2024

Contributo

.

Data Inizio

.

Data Scadenza

.

Partenariati per il giornalismo collaborazioni e pluralismo 2024

L’obiettivo specifico della Sezione Trasversale è quello di incoraggiare la cooperazione politica e le azioni innovative a sostegno di tutti i filoni del Programma Europa Creativa, promuovendo un ambiente mediatico vario, indipendente e pluralistico e l'alfabetizzazione mediatica, favorendo così la libertà di espressione artistica, il dialogo interculturale e l'inclusione sociale.

La priorità della Sezione Trasversale è la promozione di attività intersettoriali volte ad adeguarsi ai cambiamenti strutturali e tecnologici affrontati dai media, compreso il miglioramento di un ambiente libero, diversificato e pluralistico dei media, il giornalismo di qualità e l'alfabetizzazione mediatica anche nell'ambiente digitale.

L'invito riguarda i seguenti topic:

  • Topic 1: CREA-CROSS-2023-JOURPART-COLLABORATIONS News - Partenariati per il giornalismo - Collaborazioni

I progetti possono mirare a sviluppare, tra l'altro, migliori modelli di ricavi e monetizzazione, nuovi approcci allo sviluppo dell'audience, alla creazione di comunità e al marketing, allo sviluppo di standard professionali/tecnici comuni, a nuovi tipi di redazioni, a reti di sindacalizzazione o ad altri modelli per lo scambio di contenuti/dati tra i media di tutta l'UE, o a fornire assistenza alle piccole organizzazioni di media.

Dal punto di vista dei contenuti, possono mirare ad aumentare l'efficienza e la qualità dell'informazione attraverso collaborazioni giornalistiche innovative, testare metodi e formati di produzione innovativi o contribuire a standard di produzione mediatica di alta qualità in altri modi collaborativi e possono mirare a incrementare lo scambio di buone pratiche tra i giornalisti e a ottimizzare i flussi di lavoro per quei generi giornalistici che richiedono più tempo e risorse.

A tal fine, i progetti possono includere: eventi, corsi di formazione online e workshop per i professionisti dei media, programmi di scambio, schemi di tutoraggio, mappatura delle migliori pratiche, sviluppo di standard tecnici a livello di settore, sviluppo di linee guida e standard editoriali, produzione di guide pratiche, sviluppo e sperimentazione di piattaforme e soluzioni tecniche per lo scambio di idee e migliori pratiche, attività promozionali o altre attività che mirano a sostenere la vitalità del settore.

  • Topic 2: CREA-CROSS-2023-JOURPART-PLURALISM News - Partenariati per il giornalismo - Pluralismo

Il Topic 2, Partenariati per il giornalismo – Pluralismo mira a proteggere i settori dei media di particolare rilevanza per la democrazia e la partecipazione civica, come i media locali e regionali, i media comunitari, il giornalismo investigativo e le organizzazioni che forniscono notizie di interesse pubblico. Il sostegno si rivolgerà a organizzazioni con esperienza nel settore dei media, per la concessione di sovvenzioni a cascata

Le attività proposte devono concentrarsi su settori dell'informazione di particolare rilevanza per la democrazia e la partecipazione civica, ovvero sul ruolo che svolgono nel rafforzare la democrazia, nel plasmare il dibattito pubblico e nell'apportare benefici al loro pubblico e alle comunità, invece di concentrarsi solo sul profitto. Questi settori sono in particolare:

  • Media locali e regionali
  • Giornalismo indipendente e d'inchiesta
  • Organizzazioni che forniscono notizie di interesse pubblico/giornalismo di servizio pubblico (come ad es. giornalismo e media comunitari, legali e civici, o notizie che aumentano la trasparenza sui media).

I candidati devono presentare, sviluppare e attuare schemi di finanziamento incentrati su media indipendenti e organizzazioni attive principalmente in uno o più di questi settori. Questi schemi di finanziamento assumono la forma di sostegno finanziario a terzi. Essi dovranno coprire il maggior numero possibile di aree e di organizzazioni giornalistiche e dovranno concentrarsi su attività che contribuiscono a sostenere, migliorare o trasformare il lavoro delle parti interessate. Le attività possono consistere in:

  • Innovazioni nella produzione editoriale (ad es. formati, contenuti), nella copertura e nei modelli di guadagno
  • Il miglioramento della distribuzione e della diffusione delle notizie
  • lo sviluppo e il coinvolgimento del pubblico e le strategie di costruzione della comunità
  • Sviluppo di strumenti tecnici applicabili ai suddetti argomenti.
  • Formazione su questi temi

Oltre agli schemi di finanziamento, possono essere proposte attività di accompagnamento al fondo. Mentre la creazione di un fondo è obbligatoria, le attività di accompagnamento sono facoltative, se pertinenti e basate sull'analisi dei bisogni (Cfr. pag. 9 del bando).

La maggior parte del budget deve essere spesa nell'Unione europea e le attività devono svolgersi in un minimo di 4 Paesi dell'Unione europea. Le proposte devono concentrarsi su aree con scarsa diffusione delle notizie specifiche sopra descritte o in mercati mediatici in cui il pluralismo dei media è limitato.

La durata massima dei progetti è di 24 mesi.

Beneficiari

Possono partecipare al bando gli enti pubblici e privati dotati di personalità giuridica stabiliti in uno dei seguenti Paesi partecipanti al Programma Europa Creativa:

  • Stati Membri dell’UE, compresi i paesi e i territori d’oltremare (PTOM);
  • Paesi che non fanno parte dell’UE, che fanno parte dell’Area economica europea o paesi che hanno in corso dei negoziati per un accordo di associazione (elenco dei paesi partecipanti).

Possono presentare domanda anche le Organizzazioni Internazionali, alle quali non si applicano le regole relative ai paesi ammissibili.

Le domande devono essere presentate in partenariato, il quale deve essere composto da almeno 3 enti di 3 paesi diversi fra quelli ammissibili.

Possono prendere parte al partenariato:

  • enti senza scopo di lucro;
  • organismi di informazione pubblici e privati (compresi: stampa scritta/online, radio, podcast, Tv, ecc.);
  • altre organizzazioni che lavorano con i mezzi di informazione (comprese le associazioni di media, ONG, fondi giornalistici e organizzazioni di formazione che si concentrano sui professionisti dei media).

Budget

  • Topic 1: CREA-CROSS-2023-JOURPART-COLLABORATIONS News - Partenariati per il giornalismo - Collaborazioni

La dotazione finanziaria complessiva della call è pari a 11.000.000 Euro

La dotazione finanziaria complessiva del Topic 1 - Partenariati per il giornalismo – Collaborazioni, è pari a 6.000.000 Euro.

Contributo massimo per progetto: 2.000.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 80%

  • Topic 2: CREA-CROSS-2023-JOURPART-PLURALISM News - Partenariati per il giornalismo - Pluralismo

La dotazione finanziaria complessiva della call è pari a 11.000.000 Euro

La dotazione finanziaria complessiva del Topic 2 - Partenariati per il giornalismo – Pluralismo, è pari a 5.000.000 Euro.

Contributo massimo per progetto: 3.000.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 90%

Come possiamo aiutarti?

1

CERCHIAMO

TI affianchiamo nella ricerca di strumenti finanziari adeguati ai tuoi programmi di sviluppo e investimento.

2

CURIAMO

Curiamo progettazione e presentazione delle domande di finanziamento, per assicurarci il migliore accesso possibile, alle linee di finanza agevolata.

3

COMPLETIAMO

Ci occupiamo di tutte le fasi di gestione, rendicontazione e monitoraggio finale dei contributi ottenuti, garantendo un servizio completo e personalizzato.

Contatta un Consulente

Contata uno dei nostri professionisti e scopri come possiamo assistere la tua Azienda.
Contattaci
apartmentlicenserocketcrossmenucross-circle