19 Dicembre 2023

CREA (Sezione Trasversale) - Bando Alfabetizzazione mediatica 2024

Contributo

.

Data Inizio

.

Data Scadenza

.

Bando Media 2024

L’obiettivo specifico della Sezione Trasversaleè quello di incoraggiare la cooperazione politica e le azioni innovative a sostegno di tutti i filoni del Programma Europa Creativa, promuovendo un ambiente mediatico vario, indipendente e pluralistico e l'alfabetizzazione mediatica, favorendo così la libertà di espressione artistica, il dialogo interculturale e l'inclusione sociale.

La priorità della Sezione Trasversaleè la promozione di attività intersettoriali che mirano ad adeguarsi ai cambiamenti strutturali e tecnologici affrontati dai media, compreso il miglioramento di un ambiente libero, diversificato e pluralistico dei media, il giornalismo di qualità e l'alfabetizzazione mediatica anche nell'ambiente digitale.

La sezione trasversale, attraverso il bando di Alfabetizzazione Mediatica, fornisce sostegno alle azioni intersettoriali che sostengono il settore dei media, che devono promuovere l'alfabetizzazione mediatica per consentire ai cittadini di utilizzare i media e di svilupparne una comprensione critica e sostenere la condivisione delle conoscenze e gli scambi sulle politiche e sulle pratiche di alfabetizzazione mediatica.

Il sostegno incoraggerà la condivisione delle conoscenze e gli scambi sulle politiche e sulle pratiche di alfabetizzazione mediatica per consentire lo sviluppo di iniziative e comunità transfrontaliere innovative di alfabetizzazione mediatica in tutta Europa, in un panorama mediatico digitale in continua evoluzione e tenendo conto dell'attuale comportamento degli utenti nelle varie fasce di età.

Le proposte consistono in progetti di collaborazione con obiettivi definiti in maniera chiara tesi a far progredire/trattare specifiche aree/obiettivi nel campo dell'alfabetizzazione mediatica, affrontando almeno due delle seguenti aree di attività:

  • attività che si basano, condividono e incrementano le migliori pratiche di progetti innovativi di alfabetizzazione mediatica che tengano conto di un ecosistema mediatico in evoluzione, specialmente attraversando i confini culturali, nazionali o linguistici;
  • sviluppare kit di strumenti online innovativi e interattivi per fornire soluzioni a sfide attuali e future nell'ambiente online, tra cui disinformazione;
  • sviluppare materiali e kit di strumenti per permettere ai cittadini di sviluppare un approccio critico ai media e di riconoscere e reagire in modo appropriato alla disinformazione;
  • sviluppare pratiche di alfabetizzazione mediatica adattate al mutevole ambiente dei media, comprese le tecniche di manipolazione e la produzione mediatica basata sull'intelligenza artificiale.

Gli interventi ammissibili sono:

  • Creazione e/o distribuzione di materiale multilingue e/o multiculturale, compresi i contenuti interattivi per migliorare le capacità digitali dei cittadini e la loro comprensione del paesaggio dei media e la loro resistenza contro disinformazione;
  • Realizzazione di materiali per cittadini e formatori rivolti a tutti o a qualsiasi età e gruppi sociali;
  • Elaborazione di soluzioni innovative di alfabetizzazione mediatica adatte al futuro panorama dei media (Attenzione! il progetto può includere prototipi, ma non concentrarsi esclusivamente sullo sviluppo informatico);
  • Attività di formazione per cittadini ed educatori, compresa la condivisione delle migliori pratiche attraverso i confini linguistici, statali e culturali;
  • Organizzazione di eventi pubblici e/o workshop per aumentare la consapevolezza e condividere migliori pratiche;
  • Attività guidate dalla comunità per adattare e rendere accessibili i suddetti strumenti e materiali.

Tutte le proposte devono considerare l'inclusione dei cittadini, l'impegno civico e la cultura partecipativa come un aspetto fondamentale della loro proposta. I candidati devono collaborare attivamente con i centri regionali dell'Osservatorio europeo dei media digitali (EDMO) al fine di condividere le buone pratiche ed evitare sovrapposizioni nelle iniziative di alfabetizzazione mediatica da coprire.

La durata massima per la realizzazione delle attività è pari a 24 mesi.

Beneficiari

Possono partecipare al bando gli enti pubblici e privati dotati di personalità giuridica stabiliti in uno dei seguenti Paesi:

  • Stati Membri dell’UE, compresi i paesi e i territori d’oltremare (PTOM);
  • Paesi che non fanno parte dell’UE ma sono parte dell’Area economica europea; paesi che partecipano al Programma “Europa Creativa” o i paesi che hanno in corso dei negoziati per un accordo di associazione (elenco dei paesi partecipanti).

Possono partecipare al bando anche le organizzazioni internazionali, alle quali non si applicano le regole relative ai paesi ammissibili.

Le proposte devono essere presentate in partenariato, comporto da almeno 3 enti stabiliti in 3 diversi Paesi ammissibili. Il partenariato, inoltre, può includere:

  • organizzazioni profit e non profit (private o pubbliche);
  • autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali);
  • organizzazioni internazionali;
  • università e istituzioni educative;
  • organizzazioni di media;
  • istituti di ricerca e fornitori di tecnologia.

Budget

Dotazione finanziaria complessiva: 2.000.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 500.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 70%

Come possiamo aiutarti?

1

CERCHIAMO

TI affianchiamo nella ricerca di strumenti finanziari adeguati ai tuoi programmi di sviluppo e investimento.

2

CURIAMO

Curiamo progettazione e presentazione delle domande di finanziamento, per assicurarci il migliore accesso possibile, alle linee di finanza agevolata.

3

COMPLETIAMO

Ci occupiamo di tutte le fasi di gestione, rendicontazione e monitoraggio finale dei contributi ottenuti, garantendo un servizio completo e personalizzato.

Contatta un Consulente

Contata uno dei nostri professionisti e scopri come possiamo assistere la tua Azienda.
Contattaci
apartmentlicenserocketcrossmenucross-circle