4 Dicembre 2023

CREA (sezione Cultura) - Entità culturali paneuropee 2024

Contributo

.

Data Inizio

.

Data Scadenza

.

Copertina Blog 1200x800 (4)

Nel 2024, la priorità della sezione Cultura del Programma sarà quella di aiutare ad affrontare le attuali priorità politiche, a contribuire alla resilienza e alla ripresa dei settori culturali e creativi, affinché diventino più resistenti alle crisi. Sosterrà la cultura e i settori creativi ucraini. Infine, perseguirà le priorità proprie del settore culturale e contribuirà ad affrontare le sfide che esso deve fronteggiare, come elencato nel Programma di lavoro annuale 2024.

L’Azione “Entità culturali paneuropee” sostiene in particolare progetti proposti da enti culturali (nell’ambito dell’invito, le orchestre) il cui obiettivo è offrire formazione, sviluppo professionale e opportunità di esibizione a giovani musicisti con grandi potenzialità.

Gli obiettivi specifici di questa azione sono i seguenti:

  • sostenere la professionalizzazione dei giovani musicisti, offrendo loro opportunità di sviluppo professionale di alto livello attraverso il reclutamento, la formazione e le opportunità di tournée e performance;
  • promuovere l'eccellenza artistica dell'esecuzione orchestrale giovanile;
  • sostenere le attività di organizzazioni e artisti che agiscono come promotori e ambasciatori dei valori dell'UE.

I progetti devono includere le seguenti attività:

  • un'adeguata combinazione di formazione, programmi di tutoraggio, attività di apprendistato o consulenza ai professionisti della musica;
  • un'adeguata combinazione di workshop, eventi, concerti, scambi, coproduzioni, attività online e offline volte alla scoperta del mondo orchestrale per un pubblico eterogeneo, in particolare giovane.

Le proposte devono affrontare sia le questioni trasversali di inclusione e diversità, in particolare l'equilibrio di genere, e di ecologizzazione di Europa Creativa, sia le seguenti priorità specifiche:

  • Artisti e professionisti della cultura - potenziamento dei settori culturali e creativi: le proposte dei progetti devono includere modalità efficaci per garantire e promuovere migliori condizioni di lavoro e una retribuzione più equa, lo sviluppo delle competenze e l'apprendimento permanente, nonché la libertà artistica;
  • Cultura per la gente - migliorare la partecipazione culturale e il ruolo della cultura nella società: i candidati devono proporre attività concrete per costruire le capacità dei giovani professionisti della musica, mirando allo sviluppo delle loro competenze artistiche e, più in generale, professionali, nonché al coinvolgimento del pubblico e allo sviluppo che contribuiscono a promuovere la cittadinanza, i valori e la democrazia;
  • Cultura per partenariati co-creativi - rafforzare la dimensione culturale delle relazioni esterne dell'UE: i candidati devono proporre attività concrete per costruire la capacità delle orchestre e dei giovani talenti europei di essere (più) attivi al di fuori dei confini dell'UE, all'interno e all'esterno dei Paesi partecipanti a Europa Creativa, per contribuire a promuovere le relazioni culturali internazionali;
  • Cultura per la trasformazione digitale: aiutare i settori culturali e creativi europei a sfruttare appieno le nuove tecnologie per migliorare la loro competitività.

Il sostegno finanziario a terzi è ammissibile solo alle condizioni di cui a pagina 14 del bando.

Di norma, la durata dei progetti non deve superare i 48 mesi.

Beneficiari

Possono partecipare al bando gli enti pubblici e privati dotati di personalità giuridica stabiliti in uno dei seguenti Paesi:

  • Stati Membri dell’UE, compresi i paesi e i territori d’oltremare (PTOM);
  • Paesi che non fanno parte dell’UE ma sono parte dell’Area economica europea e Paesi associati al Programma “Europa Creativa” o Paesi che hanno in corso dei negoziati per un accordo di associazione (elenco dei paesi partecipanti).

Possono altresì partecipare le organizzazioni internazionali, alle quali non si applicano le regole relative ai paesi ammissibili.

Budget

Dotazione finanziaria complessiva per il periodo 2024-2027: 7.200.000 Euro

La prima rata ammonterà a 1.800.000 Euro secondo il WP 2024.

L’importo massimo della sovvenzione è di 2.400.000 Euro in totale per progetto nell'arco dei 4 anni di durata dello stesso.

Quota di cofinanziamento: 40%

Come possiamo aiutarti?

1

CERCHIAMO

TI affianchiamo nella ricerca di strumenti finanziari adeguati ai tuoi programmi di sviluppo e investimento.

2

CURIAMO

Curiamo progettazione e presentazione delle domande di finanziamento, per assicurarci il migliore accesso possibile, alle linee di finanza agevolata.

3

COMPLETIAMO

Ci occupiamo di tutte le fasi di gestione, rendicontazione e monitoraggio finale dei contributi ottenuti, garantendo un servizio completo e personalizzato.

Contatta un Consulente

Contata uno dei nostri professionisti e scopri come possiamo assistere la tua Azienda.
Contattaci
apartmentlicenserocketcrossmenucross-circle